Scuola: la docente sospesa è l’ennesima intimidazione del governo

La sospensione della professoressa di Palermo è l’ennesima azione d’imperio e intimidatrice, portata avanti in un clima di terrorismo psicologico, lontano da ogni forma di democrazia.

“La sospensione della professoressa di Palermo è l’ennesima azione d’imperio e intimidatrice, portata avanti dal governo in un clima di terrorismo psicologico, lontano da ogni forma di democrazia. Non si può sospendere dalla scuola un’insegnante per un video sul decreto sicurezza, realizzato in maniera autonoma dagli studenti”. È quanto dichiara in una nota Francesca Puglisi, candidata Pd alle Europee.

“La misura è davvero colma. Anche perché, oltre alla censura e alla proliferazione social di un sistema strutturato per la diffusione di fake-news, il Paese vive una nuova profonda crisi economica. Crisi frutto di una sfiducia dei mercati internazionali sui nostri conti pubblici – vedi l’impennata dello spread -, a cui si lega anche l’allarme di diversi partner europei sull’azione politica della Lega e dei suoi soci pentasellati”, aggiunge.

Leave a Reply