Bene nuovo piano Antiviolenza

E’ positivo l’annuncio della Sottosegretaria Boschi di un nuovo Piano antiviolenza che, anche se non previsto dalle norme, il Governo emanerà a settembre come frutto del lavoro della cabina di regia e dell’osservatorio. Un nuovo piano che dunque terrà in considerazione le indicazioni emerse anche dalla relazione della corte dei conti sull’utilizzo dei fondi e dunque le necessarie azioni di monitoraggio e rendiconto e nuove azioni rivolte all’implementazione della Convenzione di Istanbul sulla presa in carico per il trattamento degli uomini maltrattanti. Il lavoro di rete con tutti gli attori coinvolti e’ senz’altro il modo migliore per sviluppare azioni efficaci di prevenzione, protezione e repressione per far sì che le risorse destinate dallo Stato alle Regioni e ai Comuni, siano usate nel modo migliore.

La Commissione di Inchiesta offrirà con il proprio lavoro al Dipartimento delle Pari Opportunità e al Governo quelle indicazioni richieste dalla Sottosegretaria , per esempio sulla correzione dell’estinzione del reato di stalking su risarcimento. Secondo noi nei reati contro la persona occorre condizionare la giustizia riparativa all’accettazione del risarcimento da parte della vittima. Quanto al contributo della Commissione sul provvedimento degli orfani di femminicidio su cui oggi polemizza l’onorevole Giuliani, ricordo sommessamente che qui al Senato il Pd non ha la maggioranza assoluta, che il provvedimento non è arenato e che il 6 settembre e’ stato posto il termine per gli emendamenti che consentiranno di aprire l’accesso al fondo anche a quegli orfani di femminicidio commesso fuori dall’ambito domestico. Ultimi in ordine di cronaca, i figli della dottoressa di Teramo che altrimenti ne sarebbero rimasti esclusi

Leave a Reply