Stop alle 24 ore! Per tornare ad investire nella scuola serve pero’ il coraggio di un governo politico progressista

 

 

“Come chiesto con forza da Bersani e da tutto il Pd finalmente la norma che prevedeva l’aumento a 24 ore dell’orario di lavoro degli insegnanti è stata definitivamente cancellata dalla legge di stabilità. Per tornare ad investire sul capitale umano, il bene più prezioso che ha a disposizione il nostro paese  per rilanciare la crescita, occorre il coraggio di un governo politico e progressista”.

 

4 pensieri su “Stop alle 24 ore! Per tornare ad investire nella scuola serve pero’ il coraggio di un governo politico progressista

  1. Bravi, bel risultato studiato a tavolino !!!
    100 mln per sistemare l’aumento di orario dei docenti li avete trovati, tra mille peripezie dite voi, 28 mln per gli inidonei e di conseguenza gli ATA precari (3500 + 3500 persone) non riuscite a trovarli !!!!
    Ma mi faccia il piacere ………..

  2. Gentile Onorevole, scrivendo su questo suo blog mi aspetto che Lei possa leggere ogni tanto i nostri commenti.
    Le chiedo cortesemente un ritorno in merito alla problematica dei docenti inidonei e conseguentemente dei precaria ATA, si precari ATA, non i collaboratori scolastici, ma gli addetti di segreteria, quelle persone che da anni lavorano nelle segreterie delle scuole e che grazie alla spending review rischiano di vedere il proprio futuro gettato al vento.
    A quelle persone alle quali disse che nella legge di stabilità si sarebbe trovato soluzione ad un spruso.
    Aspetto fiducioso un segno della sua presenza.
    Grazie

  3. Gentile Onorevole, come concilia la sua posizione contro i tagli alla Scuola pubblica con la vergognosa proposta della sua collega di partito Rubinato, fatta propria dal PD, sul finanziamento alle scuole private ?
    Mi sembra che forse qualcosina, anche dopo le vergognose scelte fatte dal PD in precedenza, si poteva anche fare per eliminarer questo scandaloso ed incostituzionale esborso di soldi nostri.
    Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *