Sono colpita e addolorata per la morte di Carmine Cerbera

 

Dichiarazione di Francesca Puglisi, responsabile Scuola del Pd

Sono profondamente colpita e addolorata per la morte del professore Carmine Cerbera, docente precario di storia dell’arte, e sono vicina al dolore della famiglia. A 50 anni il professor Cerbera continuava a studiare e ad insegnare con passione.

Capiamo l’angoscia e le condizioni di vita di migliaia di precari della scuola. È per questo che cambieremo la legge di stabilità e continueremo a chiedere un nuovo piano per la stabilizzazione dei precari delle graduatorie ad esaurimento. Il ‘salva-precari’ è un provvedimento che non ci piace, ma va fatto con il contributo del governo per rispondere, almeno parzialmente, a una vera emergenza sociale.

5 pensieri su “Sono colpita e addolorata per la morte di Carmine Cerbera

  1. Il salva-precari non ci aiuta a mantenere la famiglia. Vogliamo lavorare.
    Ma non basta!
    Sono precaria da otto anni. Sempre incarichi al 30 giugno! Il posto per me c’è. Mi dicono che devo accontentarmi, che il posto fisso è noioso. Va bene, cercherò di accontentarmi. Ma non posso comprare una casa poiché le banche non mi danno credito. Lavoro per rimpinguare il conto corrente di un signore benestante con il mio affitto mensile, e sopravvivo. Mi hanno tolto anche il diritto alle ferie. Il mio potere d’acquisto diminuisce… non ho diritto agli scatti. Devo sperare di non ammalarmi in modo grave, perché al danno della malattia si aggiungerebbe la beffa della decurtazione dello stipendio. Sono obbligata ad aggiornarmi e formarmi a mie spese, e così parte del mio stipendio finisce in corsi di perfezionamento e master: tangenti da pagare per scalare le graduatorie. Tutto questo perché la politica non vuole impegnarsi per combattere la corruzione che costa miliardi alle casse dello Stato.

  2. Almeno tu ancora la nomina al 30 giugno ce l’hai…..ci sono insegnanti che da due anni a questa parte( io) non hanno neanche quella……Reputati fortunata…

  3. Come non capire chi si è suicidato?!
    Dopo una laurea con lode a 23 anni, tesi pubblicata, dopo quattro anni post lauream per le abilitazioni A052, A051, A050, A043, dopo tre diplomi di perfezionamento e cinque anni di insegnamento, A 32 ANNI MI POSSO SENTIRE UN FALLITO, dato che da quest’anno non sto lavorando.

    Ottima idea bandire TFA e concorso!

    Grazie, Politici e Stato Italiano.

  4. Gent. Francesca Puglisi
    Io e gli altri miei colleghi precari senza contratto (come vostri elettori) STIAMO ASPETTANDO DA VOI UN’AZIONE CONCRETA RIGUARDO AL SALVAPRECARI PER IL 2’12-2013,VISTO CHE IN QUESTI GIORNI SONO STATE FATTE DELLE DICHIARAZIONI CON PROMESSE PRECISE A RIGUARDO, CHE NON VORREMMO VOGLIATE RIMANGIARVI..
    Abbiamo appreso con molta delusione gli sviluppi relativi all’Emendamento “Salvaprecari” presentato in V commissione.
    Con rispetto parlando, ci siamo sentiti fortemente presi in giro dal modo in cui è stata gestita la Questione SalvaPrecari, in tutta onestà ci è sembrata più una finzione…
    L’Emendamento in sè non è stato bocciato, ma è STATO RITENUTO INAMMISSIBILE PER “ESTRANEITà IN MATERIA”, questo è scritto chiaramente nel Resoconto della Camera. D’altra parte questo era prevedibile, visto che già il comma 35 era stato in precedenza stralciato in commissione bilancio e di fatto La questione SalvaPrecari non ha nessun peso in termini economici e di finanza, quindi non capiamo perchè sia stato presentato in V COMMISSIONE (è evidente che non era quello il contesto in cui presentarlo!); non crediamo poi che la linea Gelmini (come ha detto l’On. Russo) sia contraria al Sp (per quanti danni possa aver fatto, il SP è stato approvato sotto il suo ministero)…Comunque, Siamo fortemente amareggiati e delusi, pertanto come vostri Elettori Vi chiediamo di mantenere la parola data, visto che in questi giorni il PD si è esposto, dichiarando che avrebbe trovato una soluzione per i precari senza contratto, formulando la richiesta di reiterazione di un Provvedimento Salvaprecari, seguendo un ITER CHIARO E CONCRETO ATTINENTE ALLA MATERIA in questione.. Non crediamo che il governo osteggerà un simile provvedimento…
    Scusate la franchezza, ma si tratta di una questione per noi estremamente importante.
    Spero ci diate al più presto una risposta
    cordiali saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *