SCUOLA, PUGLISI (PD): MINISTRO RISPONDA SU DOCENTI ZONE SISMA E PRECARI

 

Le belle parole e le belle visioni per la scuola non bastano. Servono fatti. A partire dall’emergenza delle scuole terremotate che attendono l’assegnazione dei 1000 docenti in più per poter affrontare il prossimo anno scolastico. Con la Spending Review si lasciano a casa 15.000 precari, non si pagano le ferie non godute ai precari, si mandano i docenti ammalati a fare i bidelli. Perché tanto accanimento? Il Ministro risponda.

 

7 pensieri su “SCUOLA, PUGLISI (PD): MINISTRO RISPONDA SU DOCENTI ZONE SISMA E PRECARI

  1. Condivisibile tutto quello che dice, ma io aggiungerei anche una critica ai corsi di riconversione degli esuberi sul sostegno con un corso farsa, del tutto inadeguato per preparare in modo serio i docenti a questo delicato compito.
    Con la riconversione diverse migliaia di insegnanti precari, che da anni svolgono il loro lavoro con scrupolo e passione, dopo enormi sacrifici, non solo economici, sostenuti per svolgere questa professione, saranno sbattuti per sempre fuori dalla scuola.
    Ciò è INDEGNO per un paese come il nostro che, a quanto pare, prima usa ed illude poi getta via i precari.
    Mi scusi onorevole, ma leggere le sue parole è come leggere le parole di un partito che è all’opposizione e non al governo come lo è il PD.
    Dunque la politica torni quello che era, recuperi lo “scettro del potere” ed il PD chieda, anzi pretenda, dal Governo il ritiro del decreto sulla riconversione degli esuberi sul sostegno e predisponga soluzioni alternative, come l’organico funzionale all’ampliamento dell’offerta didattica.
    In Commissione cultura della Camera sono state presentate 3 diverse risoluzioni contro la riconversione, dai partiti di maggioranza e opposizione. Cosa aspettate a votarle?
    Da vecchio elettore del PD, come molti colleghi precario da anni e prossimo alla disoccupazione per colpa della riconversione, le chiedo di agire in tempi rapidi in tal senso.
    Grazie.

  2. In verità, onorevole, è impossibile trovare belle parole e belle visioni quando si parla di scuola pubblica e in particolare di scuola superiore di secondo grado!
    Concordo con Stefano quando afferma quallo che anch’io penso: dello sfascio della scuola pubblica siete responsabili tutti, non è possibile dare “merito” a nessuno dato che nessuno si è posto di traverso quando si è deciso che la razionalizzazione indiscrimanata dei costi della scuola pubblica italiana, dovesse colpire tutto il personale docente e non docente, con la sparizione di migliaia di posti di lavoro che hanno abbassato vertiginosamente la qualità dell’offerta formativa.
    Stefano ha parlato di riconversione dei docenti in esubero e mi chiedo se mai lei, onorevole Puglisi ed in generale tutto il mio ed il suo partito, si è chiesta cosa significa RICONVERTIRE e l’impatto psicologico che questa “operazione” ha per chi la deve subire!
    A subirla sono i docenti in esubero, perchè andranno a svolgere un lavoro e ad avere un ruolo che non hanno scelto e che li frusta nella propria dignità professionale, perchè le scelte fatte in illo tempore erano state altre e certamente subiscono una forzatura che si ripercuoterà nella qualità della loro azione docente; a subirla sono i docenti precari che saranno “soppiantati” dai riconvertiti e che si erano spesi, credendo nello Stato di Diritto, in anni di formazione mirata a potenziare e qualificare la propria professionalità docente, nella speranza di farne definitivamente il proprio lavoro; a subirla saranno gli alunni disabili e le loro famiglie che hanno creduto nella scuola pubblica italiana, avanti rispetto alla media europea nell’azione didattica agli alunni affetti da disabilità ma che ha subito e continua a subire, una brusca frenata, a causa delle scelte scellerate degli ultimi anni, di trasformare tale azione didattica in una sorta di parcheggio a cui è affidata la regia a personale assolutamente non adeguato e scarsamente formato.
    Invito lei, onorevole Puglisi, insieme a tutto il Pd, a far sentire forte la vostra voce, se è vero che pensate, come noi docenti precari che da dodici anni aspettiamo che i rappresentanti che abbiamo votato, le persone a cui abbiamo creduto e a cui abbiamo affidato anche le speranze del riconoscimento dei nostri diritti, che la dignità del lavoro sia ancora un diritto costituzionale in cui credere e che la politica sia il tutore di tale diritto.

  3. Strano fare queste domande al GOverno. Il Dl 95 è stato votato anche da voi, prima in Commissione Bilancio del Senato e poi con la fiducia al Senato stesso. Rammento che all’interno del DL 95 c’è l’inquadramento ad ATA dei docenti inidonei, il licenziamento di conseguenza di 3500 amministrativi, divieto di monetizzare le ferie non godute, quota 96, perdita di 10000 posti docenti ecc. Lo chieda al suo partito il perchè.

  4. Congratulazioni al PD: avete appena approvato il decreto contenente l’infame declassamento dei docenti inidonei e ITP C555 e C999 al ruolo ATA, con contestuale licenziamento di AA precari che non avranno mai un posto. Mai più un voto al PD, una volta difensore dei diritti dei lavoratori, ora prono alla dittatura delle banche e alla insana coppia Monti-Napolitano.

  5. Per i docenti inidonei e i precari assistenti amministrativi non si è fatto assolutamente nulla. Ho sentito parlare della possibilità che il Governo emani un decreto correttivo. In questo caso gli esponenti del PD devono imporsi affinchè le norme sugli inidonei vengano cambiate, altrimenti le loro parole non saranno più credibili!

    Una precaria

    1. Lei è una delle 3500 precarie/i che vivono in giorni avendo difronte il nulla ……
      Mia moglie è nella sua stessa situazione, gli scorsi anni abbiamo fatto delle scelte, avendo 40 anni e due figli, che adesso potrebbero mettere in crisi la nostra famiglia.
      Immagino che come noi ci siano molte altre famiglie.
      Ma poi per cosa ??? Difronte all’intera manovra i 50 mln per assumere i precari non sono nulla.
      E’ stata fatta una scelta iniqua, immorale nei confronti di persone malate, economicamente ininfluente e aggiungo molto stupida !!!
      Se continuo a scrivere potrei metter già parole troppo offensive per cui meglio chiudere qui.
      Con molta rabbia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *