Lampedusa. Non possiamo più assistere inermi.

Non possiamo più assistere inermi a tragedie immani come l’ultima, l’ennesima, di Lampedusa.
Serve un’assunzione di responsabilità dell’Europa tutta affinché il nostro Paese, porta del mediterraneo, possa davvero accogliere chi disperato fugge da guerre e persecuzioni e dalla fame e non debba semplicemente assistere inerme alla conta delle vittime. Dobbiamo intervenire con energia, cancellando la Bossi-Fini e il reato di immigrazione clandestina, per tornare alla Turco-Napolitano. Dobbiamo riprendere ad investire nella cooperazione allo sviluppo, affinché donne e bambini possano trovare una speranza di vita nei propri paesi e non siano costretti a tentare la fortuna in mare. Il semestre di presidenza italiana serva ad una vigorosa azione Europea su questo. Al cordoglio di queste ore per le vittime e al ringraziamento al Sindaco e alla comunità di Lampedusa, si unisca un risveglio delle coscienze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *