Italia bene comune. Ricostruiamola dalle scuole

Scuola come bene comune, per ricostruire l’Italia dalle macerie della destra. Istruzione come settore su cui tornare ad investire per garantire le condizioni di libertà, uguaglianza e piena cittadinanza, restituendo dignità e fiducia agli insegnanti. Un nuovo piano straordinario per la diffusione degli asili nido e lotta alla dispersione scolastica. Dalla scuola dell’infanzia per tutta la vita le politiche per l’istruzione, l’università e la ricerca devono tornare ad essere motore di sviluppo ed equità.

E’ su queste idee  fondanti lanciate oggi da Pierluigi Bersani che il Partito democratico coinvolgerà e ascolterà chi studia e chi lavora per  l’educazione dei cittadini di domani, per ricostruire l’Italia, a partire dalle scuole.

20 pensieri su “Italia bene comune. Ricostruiamola dalle scuole

  1. Mi pare fondamentale che il nostro partito insista su questo punto. I giovani laureati se ne vanno, gli insegnanti sono denigrati, ma abbiamo ancora molto da dare e molti di noi hanno lavorato e continuano a lavorare con passione nel mondo della scuola.

  2. Però appoggiate il DDL Aprea art 10. mirante alla privatizzazione della scuola pubblica.E’ più dignitoso tacere, perchè i fatti dicono il contrario.

  3. Sarebbe il caso di specificare come s’intende portare a termine il roboante programma, altrimenti si rischia poi d’inciampare alla prima riunione di partito dove emergeranno i mille progetti divergenti dei tanti deputati e dirigenti del PD.

  4. Vi limitate solo ad annunci pre-elettorali, ma in concreto nessuno sta facendo nulla per la scuola. Siete tutti uguali, volete un popolo di ignoranti…avete contribuito ad eliminare l’insegnamento del diritto in tutte le scuole, mentre negli altri stati europei è la materia fondamentale, necessaria per costruire una società civile e democratica. Avete votato il DDL Aprea, avete votato la riconversione su posti di sostegno, avete partecipato attivamente alla distruzione della scuola pubblica, senza distinguevi dai governanti del passato. Che delusione, dopo aver creduto in voi per anni…

  5. Da vecchio elettore del PD e precario da tanti anni della scuola trovo scandalose le scelte che questo partito sta facendo! Quello che più mi disgusta è che a parole, davanti alle telecamere, vi dite sostenitori delle esigenze della scuola, e affermate di voler combattere il precariato scolastico. Poi però quando si tratta di FERMARE LA RICONVERSIONE DEGLI ESUBERI SUL SOSTEGNO CON UN CORSO FARSA non fate niente e così migliaia di precari insegnanti di sostegno che da anni lavorano nella scuola e aspettano la stabilizzazione, dopo aver scelto di dedicarsi ai ragazzi con handicap ed aver pagato costosissimi corsi di specializzazione, rimarranno disoccupati! Vergogna! Siete o no un partito che appoggia il Governo? Eppure non fate nulla per opporvi al massacro di noi poveri precari, illusi da questo Stato che prima ci ha usati e adesso ci butta nel cesso! Ma state tranquilli, noi precari insegnanti di sostegno e le nostre famiglie alle prossime elezioni ce ne ricorderemo!

    1. CONDIVIDO PIENAMENTE. IL PD PREDICA BENE E RAZZOLA MALE. NON E’ IN GRADO DI TUTELARE LA SCUOLA COME BENE COMUNE E GARANTIRE LA QUALITA’ DEL SERVIZIO PUBBLICO. PER LORO E’ MOLTO MEGLIO CEDERE ALLE LOGICHE DI DISMISSIONE E PRIVATIZZAZIONE ANZICHE’ DIFENDERE LO STATO SOCIALE. NE ABBIAMO SENTITE DAVVERO TROPPE DI PROMESSE E A NESSUNA DI QUESTE CORRISPONDONO I FATTI.

  6. Bisogna, veramente essere dotati di grande coraggio per fare certe affermazioni……… Votate e appoggiate, tutto ciò che va contro la scuola pubblica, state contribuendo allo “smantellamento” dell’istruzione, e ancora fate proclami. Scusate, il voto di fiducia a simili “porcate” lo date voi o no? Per fortuna esiste, il social network, per ricordare agli italiani per chi votare, e sicuramente non sarà per il PD. Meglio stare zitti.

  7. Che amarezza dopo una vita di militanza dover constatare che il PD diventa artefice e complice dell’ingiustizia perpetrata nei confronti dei più deboli:gli insegnanti precari …buttati alle ortiche come rottami dall’ ennesimo decreto fatto di tagli,riconversione sul sostegno,ferie non pagate…la crisi la paghiamo soltanto noi mentre voi continuate ad ingrassare con il vostro “fondoschiena” incollato alle poltrone…grazie PD per tutto questo…tra un po’si voterà e allora sapremo ringraziare meglio!!!!!!!!!!!!!!!!!

  8. Parole,parole,parole soltanto parole.
    State colpendo i più deboli, i precari della scuola, con i corsi di riconversione sul sostegno e le altre diavolerie che avete votato con la fiducia , e la piu vergognosa quella di non indennizzare le ferie non godute. Di sicuro la tessera non la rinnoverò e il voto scordatevelo.

  9. VERGOGNA, VERGOGNA, VERGOGNA. Gramsci, Togliatti, Berlinguer non avrebbero mai approvato l’indecente decreto sulal spending review che fa pagare solo (SOLO) ai lavoratori il prezzo della crisi. Mai più il mio voto al PD, anche perchè il PD tra poco non esisterà più: ma chi voterà mai un partito che appoggia la dittaura Monti-Napolitano ?

  10. La vostra è solo vuota demagogia. Solo parole per nascondere le scelte “scellerate” fatte dai vostri parlamentari appiattiti su un cultura neo liberista in difesa dei privilegi di pochi.
    Avete partecipato allo smantellamento della scuola pubblica a favore di quella privata svilendo il ruolo degli insegnanti sia di ruolo che precari solo al fine di garantirvi l’ “appoggio” del voto cattolico e ai suoi interessi nel mondo dell’istruzione.
    In ultimo, senza nessun pudore, state avallando un concorso che uccide la dignità e la professionalità di docenti che insegnano da anni e a cui adesso si richiede di dimostrare ancora una volta le proprie competenze, nonostante concorsi già superati.
    VERGOGNA!

  11. Fate solo chiacchiere, poi date il vostro contributo per smantellare la scuola. Gli sprechi veri sono altri ma fate finta di non vederli. Sono molto delusa dal vostro operato.

  12. E voi sareste il partito che diffende il lavoro e l scuola? Avete fatto passare decreti scellerati come la riconversione sul sostegno e il blocco degli indennizzi sulle ferie nom godute. Quando poi la rete ha scoperto che proprio lei on. Puglisi appoggiava in parte il disegno Aprea avete fatto marcia indietro. Ma voi siete un partito o un circo equestre?

  13. ma che partito siete!!!! Fate tutto il contrario di quello che dite…..avete fatto passare il decreto sulla ricoversione, avete appaggiato il disegno Aprea…..AVETE DISTRUTTO LA SCUOLA PUBBLICA STATALE E CON ESSA NOI DOCENTI PRECARI CHE DA ANNI ABBIAMO LAVORATO AL SERVIZIO DELLO STATO!!!!!!!

  14. “LE POLITICHE PER L’ISTRUZIONE, L’UNIVERSITÀ E LA RICERCA DEVONO TORNARE AD ESSERE MOTORE DI SVILUPPO ED EQUITÀ”.
    In questa frase tutta l’essenza di ciò che avete contribuito a fare; avete appoggiato con il voto tutti quei provvedimenti che hanno indebolito la scuola pubblica, rendendola meno EQUA. Avete colpito la dignità ed i diritti degli studenti, dei loro genitori che faticano per mantenerli agli studi, degli insegnanti che pur nelle tante difficoltà cercano di fare il possibile e delle persone più deboli come i diversamente abili. Ora vi trincerate sul fatto che non eravate d’accordo, ma la situazione imponeva la fiducia al governo. Ma che significa? Che con il ricatto si possono calpestare la dignità ed i diritti delle persone? NO GRAZIE, non abbiamo bisogno di persone come voi e alle prossime elezioni ce ne ricorderemo. Abbiate almeno il buonsenso di tacere!

  15. Avete criticato e giustamente le politiche scolastiche del governo Berlusconi, avevamo riposto tante speranze in un nuovo governo sostenuto da forze di sinistra per ridare dignità alla pubblica scuola statale, ma voi ci avete più che deluso, ci avete traditi, ingannati, presi in giro quando a parole ci rassicurate ma poi nei fatti appoggiate politiche vergognose ed infami contro la parte più debole del mondo scolastico e cioè i docenti e il personale amministrativo precario. Gli alunni disabili soffriranno per colpa vostra, padri e madri di famiglia verseranno lacrime amare non lavorando più dopo anni e anni di sacrifici a 360 gradi. Vi disprezziamo e non ci riconosciamo più nel PD. Sapremo ripagarvi alle prossime elezioni , noi e le nostre famiglie .

  16. Parole al vento …VOGLIAMO I FATTI…mandate a casa questo Governo che sta continuando ad affossare la scuola e a mandare in mezzo alla strada migliaia di precari storici…Siamo delusi dalla politica opportunistica del PD , grazie anche a voi ci saranno le riconversioni sul sostegno, non ci pagheranno le ferie e saremo licenziati definitivamente, in barba ai diritti acquisiti…ce ne ricorderemo in occasione delle prossime elezioni..GRAZIE!

  17. Il PD da un lato ha presentato emendamenti per correggere il DL 95, poi dall’altro in commissione Bilancio al Senato, ha votato contro i suoi stessi emendamenti. Che credete che abbiamo l’anello al naso e l’osso in testa? Siamo un bel gruppo di persone che ha votato Pd e ce ne vergognamo. Gli errori si commettono una volta sola, ora avete anche Vendola. Forza Di Pietro e Grillo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *