Invalsi: divari nord/sud nascono sui banchi di scuola

Anche quest’anno le prove Invalsi certificano che i cronici divari nord-sud del Paese nascono già sui banchi di scuola. Per questo non ci stanchiamo di ricordare che ciò dipende dalla cronica mancanza di servizi educativi di qualità dalla tenera età che affligge il mezzogiorno del Paese. Tutto ciò che un bambino non apprende da zero  a sei anni, non lo apprenderà più nella vita.

E quello svantaggio educativo rispetto al coetaneo del nord, il bambino del sud se lo porterà come un macigno sulle spalle per tutto il proprio percorso scolastico. Altra cronica carenza che pesa sulla qualità degli apprendimenti degli studenti del mezzogiorno e’ la mancanza di tempo pieno nella primaria.

 

La scuola ha urgente bisogno di investimenti, per zone di educazione prioritaria, che non sono solo il sud, ma anche le periferie delle grandi città del nord e le zone economicamente depresse, per ricostruire un’Italia unita e dare nuovo impulso allo sviluppo.

Un pensiero su “Invalsi: divari nord/sud nascono sui banchi di scuola

  1. Ma sei proprio sicura che sia tutto così semplice e politicamente corretto?
    1) differenze culturali e nella concezione di famiglia tra nord e sud
    2) malcostume nell’impostare l’insegnamento con il trucco finale per cui le commissioni al sud danno i voti molto più alti che al nord
    3) la mancanza di lavoro (non di posti di lavoro) che si porta poi dietro certe mentalità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *