CONTINUANO SPOT GELMINI A RETI UNIFICATE SENZA CONTRADDITTORIO

Continuano gli spot a reti unificate, senza contraddittorio, del ministro Gelmini che parla di investimenti per una scuola di qualità e del miliardo di euro trovato per l’edilizia scolastica. Prima di reclamare al Cipe la seconda tranche di risorse per l’edilizia di 400 milioni di euro vorremmo sapere quante convenzioni sono state già fatte con Comuni e Province per il primo stanziamento di 358 milioni di euro e a quanti istituti è stato già erogato il finanziamento.
 
Quanto al nuovo sistema di reclutamento degli insegnanti sarebbe già sufficiente iniziare a bandire i concorsi per quelle graduatorie nelle materie tecnico scientifiche che saranno esaurite in ben 64 Province nei prossimi tre anni. Altrimenti il ministro si renderà responsabile del continuo proliferare del precariato nelle scuole.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *