Archivi categoria: Sport

Sui certificati x attività ludico amatoriali polemiche pretestuose

Tutti sanno bene quanto il movimento e il gioco sia
importante per i bambini, gli adolescenti e i cittadini in generale
per prevenire obesità e malattie cardiovascolari, per promuovere
sani stili di vita. Ma se anche solo per partecipare ad un percorso
per famiglie di una delle tante maratone o attività podistiche che
si svolgono nelle città occorre presentarsi muniti di certificato
medico e di elettrocardiogramma, credo che difficilmente diverse
migliaia di persone avrebbero mai più provato ad avvicinarsi alle
attivita’ sportive ludico amatoriali. Questo e’ quanto era previsto
dal decreto Balduzzi e questo e’ quanto abbiamo corretto con il
decreto Fare in accordo con la FIMP e le associazioni sportivo
dilettantistiche. Per le attivita’ non agonistiche restano in
vigore tutte le norme da sempre vigenti. Mi chiedo quanto peso
abbia su questa polemica la mancata prospettiva di guadagno da
parte di chi si era gia’ organizzato per garantire questo tipo di
servizio.

Il plauso della FIMP per l’eliminazione dei certificati x l’attività sportiva ludico amatoriale

Roma, 8 ago. (Adnkronos Salute) – Soddisfazione per l’eliminazione dell’obbligo di certificazione per l’attivita’ ludico motoria e amatoriale, e per la rimozione dell’obbligo elettrocardiogramma per l’attivita’ sportiva non agonistica viene espressa dalla Federazione italiana medici pediatri (Fimp). La norma abrogata, contenuta nel decreto Balduzzi, ove applicata “si sarebbe tradotta – ad avviso della Fimp – in un aggravio degli oneri a carico delle famiglie, avrebbe scoraggiato l’attivita’ fisica oltre a costituire un gravame in piu’ per i medici del Ssn”. “Cogliamo l’occasione – afferma Alessandro Ballestrazzi, presidente Fimp – per ringraziare i firmatari dell’emendamento che ha permesso la rimozione degli obblighi i senatori Francesca Puglisi e Stefano Vaccari, e i deputati Benedetto Fucci, Filippo Fossati e Giuditta Pini per l’impegno profuso. Il nostro plauso va anche al ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, e al Governo tutto per la sensibilita’ dimostrata”. (Vgr/Ct/Adnkronos)

ABROGATO OBBLIGO CERTIFICAZIONE ATTIVITA’ LUDICO MOTORIA E AMATORIALE

Nel decreto Fare, grazie ad un emendamento dei senatori Puglisi e Vaccari, e’ stato corretto il decreto Balduzzi, semplificando la promozione dello sport per tutti.
“Viene abrogato – spiega la senatrice Francesca Puglisi, capogruppo Pd in Commissione Istruzione e Sport al Senato – l’obbligo di certificazione per l’attività ludico motoria e amatoriale previsto dall’art.7, comm 11, del DL 158 del 2012. Rimane l’obbligo di certificazione presso il medico o pediatra di base per l’attività sportiva non agonistica. Sono stati eliminati così inutili costi per le famiglie e il Servizio Sanitario Nazionale, che avrebbero disincentivato le famiglie ad avere cura della propria salute attraverso la pratica sportiva”.